Luca Imperatore Personal Web Site

"Non riesco a capire perché le persone siano spaventate dalle nuove idee.
A me spaventano quelle vecchie"

(John Cage)

I miei servizi

Notizie dal mio blog

25 anni di amore infinito

In questi giorni volevo scrivere anch'io un pensiero sull'addio al calcio di Francesco Totti ma ho preferito aspettare oggi...

...il giorno dopo, perché le emozioni non si possono immaginare se prima non le si provano sulla propria pelle e devo dire che l'attesa ha ripagato.
Non avrei mai potuto immaginare quello che avrei provato ieri, 28 maggio 2017, in quell'ora in cui il Capitano della Roma ha salutato tutti. Quell'ora in cui ha fatto emozionare i compagni di squadra, le settantamila persone presenti all'Olimpico e i milioni di tifosi incollati ai teleschermi a seguire quel suo ultimo giro di campo e le sue parole di ringraziamento. Credo che ieri chiunque segua il calcio, indipendentemente dalla squadra che tifa, si sia emozionato perché l'addio di Totti non è stato l'addio di un giocatore qualunque. Il Capitano della Roma è stato un simbolo non solo di Roma ma di tutto il calcio italiano. In quest'epoca in cui il calcio è diventato solo business, con ingaggi miliardari e senza più fede alla propria bandiera, Francesco si è distinto insegnando che si può ancora credere che questo è uno sport bellissimo che si gioca col cuore e si vive con l'anima. Le lacrime sui volti di tutti, proprio tutti, nessuno escluso, dimostrano che quello che ci mancherà non sarà solo il Totti calciatore ma anche il Totti uomo. Pochi come lui hanno fatto in passato e forse mai più nessuno ci sarà in futuro ad insegnarci che dare tutto per la propria squadra, per la propria città vale più di mille trofei vinti.
Caro Francesco sei stato umile fino all'ultimo, hai salutato il tuo pubblico con una lettera bellissima, un inchino e un “Vi amo”, chissà se eri più emozionato tu a lasciare noi che noi a lasciare te.
Per uno strano scherzo del destino proprio oggi l'abbonamento che mi permette di seguire le partite in TV è scaduto come a dire “Senza Totti non ha più senso seguire il calcio”. Non so se lo rinnoverò, sicuramente sì perché il calcio è uno sport bellissimo che si può solo amare e forse questo amore che ho lo devo proprio a te.
Onorato di averti visto giocare, fiero di averti avuto come Capitano, orgoglioso di essere romano e romanista.
Buona vita mio Capitano!

Luca

Ultimi articoli

Articoli più letti

Iscrizione Newsletter

Novità e curiosità dal web e molto di più...

Form di contatto

Contattami

Per avere un preventivo per realizzare il tuo sito web,
il tuo logo aziendale, oppure per avere altre informazioni.

You are here:Home Sample Category Blog 25 anni di amore infinito